© 2023 by Fitness Coach. Proudly created with Wix.com

Le fonti normative

Le associazioni sportive dilettantistiche possono assumere una delle seguenti forme giuridiche:

  • associazione sportiva priva di personalità giuridica disciplinata dagli artt. 36 e ss. c.c.;

  • associazione sportiva con personalità giuridica (d.P.R. 10 febbraio 2000, n.361) disciplinata dagli artt. 36 e ss. c.c.;

  • società sportive di capitali o cooperativa costituita secondo le disposizioni vigenti, ad eccezione di quelle che prevedono le finalità di lucro.

Come costituire un’associazione riconosciuta

Se si intende costituire una associazione che aspiri al riconoscimento, la forma dell’atto costitutivo deve essere quella dell’atto pubblico.

L’atto con il quale si sostituisce un’associazione(sia esso atto-costitutivo e/o statuto) rientra, nella tipologia dei contratti, quindi è regolato dalla disciplina contrattuale prevista dagli artt. 1321 e ss. c.c.

Va quindi evidenziato che, pur essendo il contenuto di un rapporto associativo più ideale che patrimoniale, la norma vuole che esista comunque un parziale contenuto patrimoniale/economico nella vita associativa.

La giurisprudenza/Il cavillo

 Riconoscimento giuridico

Registro persone giuridiche

Nota bene

 Iter procedurale per il riconoscimento

Istanza di riconoscimento

F.A.Q.

Avvertenze

Sintesi

Iscrizione al CONI

Per ottenere le agevolazioni fiscali e il riconoscimento occorre iscriversi al CONI.

Il Registro è diviso in tre sezioni:

  • Associazioni sportive dilettantistiche senza personalità giuridica

  • Associazioni sportive dilettantistiche con personalità giuridica

  • Società sportive dilettantistiche costituite nella forma di società di capitali e di società cooperative.

 Invio modello EAS

Nel caso di costituzione l’ente no profit è tenuto all’invio del MODELLO EAS entro 60 giorni dalla data di costituzione. L’invio è obbligatorio, il non invio implica la decadenza delle agevolazioni fiscali.

Tale compito è da assolvere ogni volta che si verifichino variazioni nei dati comunicati e va effettuata entro il 31 marzo di ogni anno.

L’invio, da effettuarsi esclusivamente per via telematica, può essere effettuato direttamente dall’ente ovvero avvalendosi di intermediari abilitati alla trasmissione telematica.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now